Scrittura arborea – Poesia di Antonietta Germana Boero

Vago nel bosco e il suo respiro casto

già mi propone di alberi il profumo;

io li rimiro e scorgo in quelle scorze,

anni celati a scrivere il futuro.

I  loro nomi son punti di domanda

tesi a sfiorare la cupola del cielo,

scrittura arborea in sulla volta, vestita

di sereno.

Vorrei carpire il lor frasario strano

che mi riporta ad anni ormai lontani,

quando nel bosco, la flora con la fauna,

donava storie a bimbi per la nanna.

Ed ecco spunta il rosso cappuccetto

bimba imprudente nel bosco misterioso

perché di lupi ancor vive la storia,

ai giorni nostri a rinverdir memoria!

 

Antonietta Germana Boero

 

53aa5c9f237cfb06849ab693e64b4386

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...